Articoli

Etiadesiv, standard rigorosi e massima versatilità con il CtP Lüscher

luescher-logo

Una storia in continua evoluzione quella di Etiadesiv, un fatturato sempre in crescita e un aggiornamento costante delle linee produttive, il più recente in ordine di tempo l’inserimento in produzione del CtP Lüscher MDX 220 Flex, per rispondere in maniera versatile e con standard elevati alle esigenze produttivi.

 

Dal 1974 a Genova Etiadesiv affianca come partner i propri clienti realizzando etichette, sleeve, coupon e booklet che vestono al meglio i loro prodotti. Il core business, infatti, spazia da etichette farmaceutiche multi-pagina ad etichette per il vino ad elevato valore aggiunto fino alle più classiche etichette industriali. I settori principali di riferimento sono quello enologico, farmaceutico e cosmetico, dove l’azienda realizza il 70% della produzione. La clientela è composta al 95% di industrie mentre diverse lavorazioni vengono prodotte per conto terzi.
Nel 2007 il management compie un passo decisivo per la crescita dell’azienda: il trasferimento del proprio sito produttivo ad Ovada (AL) e inizia la propria trasformazione da azienda artigiana a industria grafica. Non si tratta di cambiare soltanto sede e denominazione, è un cambiamento strategico di mentalità, con un approccio differente che coniuga la passione con le enormi competenze tecniche.
L’azienda è oggi una struttura dinamica, in continuo sviluppo e aggiornamento. La sua “Mission” è la realizzazione di un prodotto di qualità superiore sia in termini di accuratezza produttiva, sia in termini di efficienza funzionale sulle linee produttive dei propri clienti.

MULTIPROCESSO? YES, WE CAN!

Grazie ai continui investimenti sulle linee produttive, l’azienda vanta un parco macchine all’avanguardia che copre tutte le tecnologie disponibili oggi per la stampa delle etichette autoadesive e dell’imballaggio flessibile. Il parco macchine è, infatti, costituito da diverse tecnologie di stampa: offset a tecnica mista (ibrida) per applicazioni ad alto valore aggiunto, rotativa tipografica/flexo per etichette industriali e alimentari, offset digitale (HP INDIGO) per basse tirature e applicazioni di dato variabile sia nel testo che nelle immagini e serigrafia. In ambito finitura, converting per il digitale con sistemi di verniciatura, plastificazione, laminazione a caldo e a freddo e fustellatura.
“La nostra produzione è attrezzata per poter stampare etichette di altissima qualità grazie alla tecnologia offset, a cui è possibile abbinare dettagli di grande pregio come lamine a caldo, embossing e serigrafia. – spiega Giuseppe Sabia, direttore commerciale dell’azienda – In alternativa alla stampa offset tradizionale, per la gestione delle piccole e medie quantità, disponiamo del digitale offset (HP Indigo) che permette di essere estremamente rapidi e versatili in caso di molte referenze in piccole/medie tirature. In abbinamento a questo, proponiamo le stesse nobilitazioni della stampa offset tradizionale: lamine a caldo, embossing e serigrafia”.

MULTIDX luscher
La stampa flessografica è per lo più utilizzata nella stampa di etichette su materiali lisci e film plastici. La stampa serigrafica è utilizzata in particolare in settori quali il cosmetico e il farmaceutico.
La linea per le etichette multistrato installate è una delle poche presenti sul mercato italiano. Si distingue per possibilità di soluzioni applicative che vanno dal più “semplice” coupon, all’inserimento di veri e propri libretti, fino alla possibilità di applicare a registro ologrammi o, addirittura, altre etichette anche di materiali diversi. La linea è equipaggiata anche con una testa di spalmatura di colla a caldo hot-melt per la adesivizzazione del materiale o per l’incollaggio degli inserti. Tutte le etichette prodotte possono essere impreziosite con finiture di pregio, come il Braille, l’Oro a Caldo e a Freddo, il foil 3D, vernici con riserva e sovrastampabili, plastificazioni ecc.

TUTTO IN UNO CON LÜSCHER MDX FLEX!

Sempre in ottica di rinnovamento tecnologico e una produzione flessibile e all’avanguardia, Etiadesiv ha deciso di installare un anno fa il sistema CtP Lüscher MDX Flex IR 830 HP all in One.
“Nel 2007 quando ci siamo trasferiti a Ovada da Genova, -spiega Giuseppe Sabia – avevamo già la necessità di essere indipendenti dal punto di vista dei processi e delle tempistiche. Volevamo passare dalla produzione di pellicole a quella diretta delle lastre. Oggi a dieci anni di distanza abbiamo fatto la nostra scelta. Cercavamo un sistema versatile, che potesse rispondere a tutte le molteplici tecnologie di stampa che utilizziamo. Per i lavori di stampa passiamo dalla lastra offset al telaio serigrafico, quindi avevamo bisogno di un CtP in grado di incidere impianti differenti. Il sistema di Lüscher ha risposto a questa esigenza, è infatti l’unica macchina in grado di essere così flessibile. Per quanto riguarda la qualità e la risoluzione, siamo estremamente soddisfatti. Le etichette, in particolare per il farmaceutico, l’enologico e il cosmetico, richiedono tolleranze qualitative molto basse. Il sistema è altamente affidabile: è installato da meno di un anno, non abbiamo avuto nessun tipo di problema. I suoi punti di forza sono la versatilità, la semplicità d’uso, l’alta precisione e l’elevata qualità del supporto esposto.
La partnership con NTG Digital nelle fasi di vendita, post-vendita e di assistenza è stata molto proficua. Il fornitore ha messo a disposizione tecnici competenti e preparati, che si sono occupati di svolgere dei training molto accurati sull’utilizzo del sistema, dedicando il tempo adeguato anche alla formazione degli operatori. Conclude Sabia: Il servizio di assistenza remoto nella fase post installazione si è rivelato fondamentale, molto efficace ed efficiente. I tecnici si possono collegare in remoto al sistema riuscendo ad effettuare tutte le verifiche necessarie in tempi brevissimi. Inoltre, dal punto di vista delle componentistiche, abbiamo avuto dimostrazione che la scelta è di altissimo livello. Il MDX è un’attrezzatura costruita secondo gli standard più rigorosi, insomma, siamo pienamente soddisfatti.

Open House Ntg Digital con Erre.Gi.Elle. 23/24/25 Febbraio 2017

luescher-logo

OPEN HOUSE
23/24/25 fEBBRAIO 2017

 

Erre.Gi.Elle. insieme ad NTG Digital è lieta di invitarvi all’Open House di inaugurazione della nuova showroom che si terrà il 23, 24 e 25 febbraio 2017 ad Osnago (LC), in Via Olivetti n.5.
Durante l’evento verranno presentate macchine, soluzioni e materiali per la produzione di etichette adesive a bobina.
In particolare verranno eseguite demo con l’innovativa macchina di finitura Mida MA350, che include, in unica piattaforma semirotativa senza anse, moduli di stampa serigrafica, stampa flexo, stampa a caldo e fustellatura.
NTG Digital sarà presente con il sistema CTP Lüscher MDX per l’esposizione digitale di lastre fotopolimeriche, telai serigrafici, magnesio, lastre tipografiche base acciaio, lastre offset termiche ed UV.
luescher mdx

Durante l’Open House saremo lieti di offrire agli Ospiti un rinfresco.
La partecipazione all’evento è gratuita previa conferma di presenza scrivendo a:
elisa.binetti@ntg.it

mida2

 

Dove:
Via A.Olivetti, 5/C
23875 – Osnago (LC)
Quando:
23, 24, 25 febbraio 2017, dalle ore 9:00 alle ore 17:00
Vi aspettiamo!

 

Sono in aumento le installazioni di Colordyne Retrofit

colordyne retrofit

DLS, società americana, ha installato la seconda unità Colordyne Retrofit integrata ad una linea di stampa  MarkAndy: Diversified Labeling Solutions (DLS) ha installato recentemente un’altra unità di stampa digitale Colordyne 3600 Retrofit su una Mark Andy 2200, trasformando una linea tradizionale in una linea ibrida. Questa è la seconda installazione presso lo stesso cliente ed è la quarta installata negli USA.

colordyne retrofit

 

Il mercato è in una fase di cambiamento a vantaggio dei sistemi di stampa digitale ed ibridi sia per la qualità che per la alta produttività oltre alla flessibilità che offre la tecnologia digitale, tutto ciò permetterà di ridurre i costi di produzione e di alzare il livello di convenienza.

‘’Oggi più che mai necessita prendere una decisione su ciò che è la migliore piattaforma digitale per soddisfare le necessità dei propri clienti e le loro esigenze,” ha detto Bob Hakman, proprietario di Diversified Labeling Solutions. Per noi la soluzione è stata Colordyne 3600 Series Retrofit perché era un modo molto conveniente per entrare nel mercato digitale integrandolo ad un impianto di stampa tradizionale.”

“Siamo una delle prime aziende che ha creduto ed installato una soluzione ibrida grazie alla soluzione tecnologica di Colordyne, ed abbiamo oggi riconfermato anche la seconda unità.Siamo molto soddisfatti della seconda installazione di Colordyne Retrofit presso DLS“, ha detto Gary Falconbridge, CEO di Colordyne Technologies. La loro scelta per il Colordyne 3600 retrofit su una Mark Andy 2200 è di grande soddisfazione soprattutto per aver fornito una soluzione soddisfacente da parte dello stampatore.

DLS ha integrato una Colordyne Retrofit, un modulo di stampa inkjet in quadricromia, installata sulla Mark Andy 2200 a tecnologia di stampa flexo, offrendo così alla società DLS, la capacità di produrre etichette digitali e ibridi di alta qualità e gestire un mix di applicazioni:

•         Velocità di stampa fino a 150m/minuto

•         capacità di imaging a dato variabile

•         Risoluzioni fino a 1600 x 1375 dpi

•        Dimensione della goccia: (dropsize) 1,2 pl la più piccola oggi presente sul mercato.

“Offrire una nuova vita anche vecchie macchine da stampa sottoutilizzate è un grande vantaggio per lo stampatore che ottimizza le risorse produttive interne.”, ha detto Falconbridge. ” Allora perché non aggiungere una soluzione digitale a basso costo Colordyne ad una stampa flexo esistente?”
Colordyne Technologies ha sede a Brookfield, WI, Colordyne Technologies è leader nella produzione di soluzioni di stampa digitale ad alta risoluzione efficiente alimentati da tecnologie Memjet. Dal 2011, Colordyne è stata impegnata a fornire tecnologie per la stampa di etichette per una vasta gamma di applicazioni e settori.

 

Ne parlano anche i media internazionali! Leggi qui.

 

A Converflex NTG Digital si fa notare con le soluzioni Allen Datagraph Systems

Soluzioni innovative capaci di attirare l’attenzione del pubblico, curiosità e interesse da parte degli operatori del settore, spazi e tempi adeguati per rispondere alle richieste: questi gli ingredienti che hanno caratterizzato la positiva partecipazione di NTG Digital a Converflex, l’evento italiano dell’anno per il package printing, converting e labelling.

“Una fiera equilibrata, in termini di spazi, tempi e visitatori”, questa l’opinione di Ignazio Binetti, Direttore vendite e marketing NTG Digital, che a conclusione della fiera si dice soddisfatto di aver preso parte ad un evento che, sicuramente, ha attirato l’attenzione del mercato. “Rispetto alle precedenti edizioni, – prosegue – la frequenza di visitatori non è stata altissima, ma si tratta di un aspetto che avevamo già messo in conto. Comunque, abbiamo incontrato operatori molto qualificati, interessati e con il desiderio reale di investire. Abbiamo avuto il tempo necessario per rispondere a tutti, grazie anche alla competenza dello staff presente al nostro stand. Inoltre, riteniamo sia stata un’ottima idea quella di aver creato una sinergia tra più fiere, che ha portato alla partecipazione di un target diversificato su differenti settori industriali, oltre naturalmente a molti visitatori stranieri”.
Tre i prodotti presentati, innanzitutto il sistema di stampa digitale e finishing iTech AXXIS HS di Allen Datagraph Systems, ideale per la produzione di etichette in basse tirature e personalizzate. Sicuramente è stato il polo di attrazione maggiore, perché la soluzione è stata presentata per la prima volta in Italia proprio in questa fiera. Insieme alla soluzione inkjet digitale, in grado di stampare alla velocità di 7,6 metri al minuto, era in mostra anche il sistema di finishing all in one offline, in grado di plastificare e fustellare le etichette, rimuovere lo sfrido e riavvolgere la bobina in un unico passaggio anche con taglio verticale. “I visitatori – spiega Binetti – sono rimasti impressionati dalla versatilità e compattezza di questo sistema: occupa infatti poco spazio, garantendo ben quattro differenti funzioni. Grande interesse è stato dimostrato anche da parte di molti clienti Indigo e Xeikon, per i quali il sistema può rappresentare una soluzione a basso costo ed entry level per rispondere rapidamente alle esigenze di finishing”.
Per quanto riguarda le tecnologie Allen Datagraph Systems, oltre all’interesse dimostrato da parte dei label converter, non è mancata l’attenzione delle piccole e medie industrie del beverage e del food. “Oggi gli etichettifici sentono molta pressione da parte dei clienti finali per la realizzazione di ordini in basse tirature, che non sono certamente convenienti con le tecnologie convenzionali. È proprio su tirature tra le 500 e le 1500 etichette, che l’investimento nei nostri sistemi risulta davvero vantaggioso. L’altro lato della medaglia è rappresentato dai clienti finali, le industrie, che hanno sempre più spesso necessità di produrre internamente etichette in basse tirature e hanno compreso i benefici, in termini di costi produttivi, che l’installazione dei sistemi Allen Datagraph possono garantire loro”.
Lo staff di NTG Digital ha potuto presentare anche il sistema di stampa digitale inkjet a bobina DSI, targato SPGrints. Sebbene non presente fisicamente in fiera, la macchina ha riscosso interesse: dotata di testine Xaar con risoluzione visiva di 1000 dpi, la DSI è una rotativa modulare a getto d’inchiostro UV, con velocità di stampa fino a 700 mq/ora in larghezze di banda da 135 a 530 mm. Il sistema sarà in dimostrazione live alla prossima Labelexpo 2015 a settembre a Bruxelles.
Ultimo, ma non meno importante, l’attenzione riservata al rivoluzionario sistema CtP a letto piano MultiDX! del produttore svizzero Lüscher Technologies “In questi ultimi anni, – conclude Binetti – la riduzione dell’uso del film da parte di serigrafi e flessografi ha spostato l’attenzione sulle soluzioni Computer to Plate, per la produzione diretta delle lastre. In questa fiera, abbiamo avuto conferme che c’è un forte interesse verso questa tecnologia: questo momento ricorda il passaggio dalle fotounità ai CtP, avvenuto circa 10 anni in ambito offset. Nel settore flexo e serigrafico, ovviamente il processo sta avvenendo più lentamente, per la situazione economica in cui ci troviamo, nella quale le aziende sono più attente agli investimenti”.
Il sistema CtP a letto piano MultiDX! del produttore svizzero Lüscher Technologies consente la massima flessibilità nella stampa industriale. Grazie all’esclusiva tecnologia ibrida, il CtP MultiDX! è in grado di incidere qualsiasi forma di stampa ad ablazione digitale: lastre flessografiche, lastre tipografiche, serigrafiche, waterless, tampografiche, telai serigrafici, in magnesio, lastre di acciaio a doppia emulsione, offset, di verniciatura, ecc.

 

Per ulteriori informazioni:
Ignazio Binetti
NTG Digital srl
Corso Sempione, 215
20014 Legnano (Milano)
ignazio.binetti@ntg.it