La prima stampante digitale di etic.a è Domino N610i

Domino Logo

L’Azienda di Pomezia ha firmato con NTG Digital per l’installazione della soluzione inkjet a bobina Domino N610i. Il sistema consentirà ad etic.a di essere più performante nel mercato delle piccole e medie tirature e ridurre allo stesso tempo il time to market.

 

Etic.a nasce nel 2009 da una realtà aziendale attiva da più di venti anni sul territorio nazionale nella commercializzazione di etichette autoadesive. E’ un’azienda flessibile e dinamica che si rivolge sia alle grandi realtà che ad Aziende di medie dimensioni. L’affidabilità, la competenza e la capacità di personalizzare il servizio in base alle necessità specifiche dei suoi clienti sono i punti di forza di etic.a. I settori di riferimento sono principalmente l’alimentare, l’automotive, il body care e la GDO.

In ottica di sviluppo strategico, etic.a ha scelto di installare la sua prima stampante digitale privilegiando una soluzione inkjet perché più adeguata alcore business aziendale. “Tra i sistemi disponibili sul mercato abbiamo scelto la stampante Domino N610i – spiega Patrizia Windfang, Presidente di etic.a – perché rappresenta il modello più adatto alle nostre esigenze produttive. Ci hanno convinto sia le caratteristiche tecnologiche di questa soluzione che il servizio offerto, oltre ad assicurarci un bianco ad alta coprenza grazie alla doppia testa di stampa prevista nella sua configurazione standard. Cercavamo una buona macchina da stampa e un buon partner e li abbiamo trovati entrambi nella soluzione Domino proposta da NTG Digital”.

Domino label italia

Da sinistra:
Arnold Van Oudheusden (Domino), Patrizia Windfang (Presidente di etic.a), Mauro Cellini (NTG Digital), Carlo Alberto Di Noi (NTG Digital), Ing. Gianni Olivieri

NTG infatti distribuisce in esclusiva sul territorio nazionale la soluzione del costruttore inglese Domino. Si tratta di un sistema roll to roll in grado di stampare fino a sette colori incluso il bianco ad alta coprenza (con doppia testa di stampa) con risoluzione nativa di 600 dpi e velocità di stampa fino a 75 m/min. La N610i impiega inchiostri a essiccazione UV per una vasta gamma di supporti autoadesivi standard per etichette, tra cui carta patinata, polipropilene e polietilene, senza bisogno di processi di pre-primerizzazione del supporto da stampare.

“Questa soluzione ci consentirà di essere più performanti nel mercato delle piccole e medie tirature e ridurre allo stesso tempo il time to market – prosegue Patrizia Windfang. – Anche la personalizzazione e il dato variabile rappresentano un punto di forza di questa soluzione”.

Una macchina tecnologicamente all’avanguardia e un’assistenza post-vendita “in loco” hanno convinto etic.a che questa fosse la scelta più giusta per l’Azienda.

“NTG è una società presente sul mercato da diversi anni, in cui abbiamo trovato professionisti competenti – conclude Patrizia Windfang. – Inoltre, non va sottovalutata l’importanza di avere l’assistenza in Italia con tecnici NTG che seguono il post vendita direttamente. Anche questo è stato tra i fattori critici che ci hanno portato alla scelta di Domino”.

Se ne parla anche su Stampamedia

Eurolabel sceglie Domino N610i per garantire massima produttività e flessibilità

Domino Logo

Il produttore di etichette autoadesive Eurolabel ha scelto di installare l’inkjet a bobina firmata Domino e commercializzata da NTG Digital. Un sistema drop on demand che unisce alla produttività delle stampanti flexo la flessibilità di cambi lavorazioni rapidi offerti dalla tecnologia digitale.

Fondata a Milano nel 1964, Eurolabel ha saputo consolidare la propria posizione in un mercato in continua evoluzione, attestandosi oggi tra le aziende produttrici di etichette autoadesive, sleeve e RFID di riferimento.
“Siamo in una fase di ricambio generazionale, con l’ingresso della seconda generazione– spiega Elisabetta Brambilla, Presidente dell’azienda. – Già quattro anni fa abbiamo iniziato un percorso di rinnovamento strategico e organizzativo dei flussi interni. Da allora ci stiamo dedicando allo sviluppo tecnologico, all’ottimizzazione dei processi e alla riorganizzazione strutturale della produzione”.
Inoltre, – prosegue Aldo Franco, CEO di Eurolabel – anche a livello di risorse umane abbiamo cercato di trasmettere un nuovo approccio di team working, per creare gruppi di lavoro misto tra persone già da anni inseriti e nuove risorsepiù giovani. Abbiamo raccolto la sfidadel mercato che ci ha stimolato a cambiare i flussi interni per avere un’azienda imperniata sul servizio al cliente. Operiamo in differenti mercati, proponendo tipologie che vanno dall’etichetta neutra a quelle altamente tecnologiche con radio frequenza. È impegnativo, ma stimolante. Per mettere a frutto le nostre conoscenze, serve una struttura interna dinamica e flessibile, capace di adattarsi alle varie esigenze”.

Ignazio Binetti (NTG Digital), Elisabetta Brambilla (Presidente Eurolabel), Aldo Franco (Direttore Generale Eurolabel), Umberto Monti (NTG Digital)

Nel 2010 Eurolabel investe nella prima stampante digitale HP Indigo, per soddisfare le prime richieste dei clienti e offrire una soluzione di stampa alternativa. “La nostra produzione è stata sempre massiva, – spiega Elisabetta Brambilla – abbiamo dovuto cambiare mentalità nella logiche produttive e di vendita, ma questo ci ha aperto nuove nicchie di mercato. Abbiamo scoperto che il digitale è applicabile anche a mercati non propriamente adeguati a questa tecnologia. Oggi anche settori come il farmaceutico hanno apprezzato il digitale”.
Anche l’investimento nella nuova stampante digitale inkjet Domino N610i, che NTG Digital commercializza sul mercato italiano, rientra in una prospettiva di cambiamento e nuovo sviluppo tecnologico.
In ambito digitale – afferma Aldo Franco – ci sono logiche completamente diverse e la quantità non è la sola discriminante tra tradizionale e digitale. Abbiamo scelto la tecnologia inkjet drop on demand di Domino perché avevamo necessità di una maggiore produttività, anche in vista di sostituzione delle soluzioni tradizionali. La produttività del sistema inkjet drop on demand Domino, fino a 70 m/min, ci consente di essere più performanti. L’altra scelta imprescindibile era l’esacromia senza compromessi e questa è addirittura un’evoluzione. Il doppio bianco con effetto serigrafico ci garantisce una coprenza maggiore, per noi è diventata un’applicazione fondamentale.Inoltre, conoscevamo bene la tecnologia Domino, perché abbiamo lavorato per anni con le teste di stampa per il bollino farmaceutico. Gli inchiostri proprietari prodotti internamente ci garantiscono inoltre una maggiore affidabilità”.
Quando scegliamo una nuova tecnologia, cerchiamo di ottenere le performance più elevate – aggiunge Elisabetta -. Siamo un’azienda di servizi e vogliamo dare il massimo possibile al nostro cliente. Oggi questa tecnologia per noi è sufficientemente matura per poter essere affiancata e integrata con le altre già in dotazione in azienda”.
Domino N610i può stampare fino a sette colori (CMYK + due bianchi, orange e violet) con risoluzione nativa di 600 dpi fino a quattro livelli di scala di grigi, e ha una delle più piccole dimensioni di goccia (6 pl) per garantire la massima qualità su un’ampia gamma di supporti per etichette in plastica e carta patinata.
Questa macchina unisce alla produttività delle stampanti flexo la flessibilità di cambi lavorazioni rapidi offerti dalla tecnologia digitale. La N610i impiega inchiostri a essiccazione UV per una vasta gamma di supporti autoadesivi standard per etichette, tra cui carta patinata, polipropilene e polietilene, normalmente senza bisogno di processi di primerizzazione.
Altro valore aggiunto è l’ottimo ancoraggio ai supporti che la macchina garantisce, non è necessario primerizzare il materiale né una verniciatura post stampa. E’ possibile simulare l’oro grazie alla brillantezza degli inchiostri, a seconda del grado di accettabilità del cliente. Anche per la stampa su supporti silver,l’ancoraggio degli inchiostri esprime la massima performance. Sposando la filosofia del finishing fuori linea, integriamo al meglio le due linee ibride del nostro parco macchine, senza perdere i vantaggi della stampa del digitale”.
La macchina è stata upgradata con il modulo di stampa a dato variabile a colori. Inoltre, è interessante la possibilità di simulare la goffratura, grazie a 30 tipi di texture. Il sistema può realizzare la stampa con inchiostri visibili sotto luce UV per applicazioni di sicurezza e anticontraffazione.
NTG Digital con i suoi tecnici seguirà l’assistenza. “Abbiamo trovato nel team NTG una competenza e una professionalità elevate – conclude Aldo Franco – e abbiamo apprezzato l’impegno e la presenza che non sono scontate. Durante l’installazione ci hanno fornito massimo supporto.Per noi l’assistenza deve essere sempre immediata e pensiamo che NTG possa rispondere a questa esigenza”.

Se ne parla anche qui PrintPub

E su Converter 

Auto d’epoca in grandezza reale va in scena a Milano al Teatro alla Scala nel “Don Pasquale” di Donizetti! Grande lavoro in 3D realizzato con Massivit 1800 da Colorzenith Milano

Massivit3D Stampa 3D grande formato

Debutto il 3 aprile al Teatro alla Scala di Milano per un’insolita versione dell’opera Don Pasquale di Gaetano Donizetti, che il regista Davide Livermore ha scelto di ambientare anziché nella Roma dell’inzio 800 in quella degli Anni ’50 e ’60. Così, accanto al quartetto dei personaggi – Don Pasquale (Ambrogio Maestri), Norina (Rosa Feola), Ernesto (René Barbera) e Malatesta (Mattia Olivieri) – saranno protagonisti dell’opera una splendida Lancia B24, ricostruita con la stampante Massivit 3D dal Fotolaboratorio industriale Colorzenith di Milano per poter essere movimentata con i meccanismi scenici, e una Vespa bicolore, questa invece in versione originale. La scenografia voluta da Livermore e disegnata magistralmente dallo studio Giòforma offrirà numerose citazioni del cinema italiano del dopoguerra, con l’eleganza dell’auto scelta da Dino Risi per il celebre ‘Il Sorpasso’ pronta a stupire gli spettatori scendendo sul palcoscenico con Norina a bordo. Un vero ‘coup de théatre’ in chiave automobilistica che ruberà, certamente, anche un applauso a scena aperta.

scenografia teatro la scala 3d

Colorzenith ha scelto la stampante 3D Massivit 1800. Grazie alla possibilità di costruire oggetti con dimensioni fino a 180 cm di altezza per 120 cm di profondità e di 150 cm di larghezza, il sistema permette di realizzare una vasta gamma di applicazioni, come allestimenti teatrali e fieristici, vetrinistica e decorazione di interni ed esterni, creazione di scenografie e pubblicità.

 L’unico limite è l’immaginazione!

Se ne parla anche su Ansa

Massivit 3D amplia il suo portfolio prodotti con una nuova soluzione di stampa 3D per applicazioni di comunicazione visiva

Massivit3D Stampa 3D grande formato

La stampante Massivit 1500 faciliterà l’accesso al crescente mercato di stampa 3D di grande formato

Lod (Israele), 22 marzo 2018 – Massivit 3D Printing Technologies, fornitore leader di soluzioni di stampa 3D in grande formato per applicazioni di comunicazione visiva, ha annunciato oggi l’ampliamento del suo portfolio prodotti con l’aggiunta della stampante 3D Massivit 1500 Exploration. Questa nuova soluzione nata per incrementare il business farà il suo debutto a ISA Sign Expo a Orlando – Florida (stand 629) e consentirà ad aziende specializzate nella stampa di qualsiasi dimensione di approcciare nuove opportunità di guadagno.

Disponibile immediatamente, la Massivit 1500 rappresenta una soluzione a costo sostenibile per gli operatori di stampa interessati ad affermarsi nel mondo della stampa 3D di grande formato. Grazie all’integrazione di modelli 3D o al potenziamento di applicazioni 2D esistenti, gli stampatori possono ampliare la loro offerta di prodotti per proporre applicazioni innovative e ad effetto. Tra esse figurano espositori POP / POS, insegne illuminate e scenografie, oltre a stampi ad alta resistenza per applicazioni di termoformatura, efficienti in termini di costi, destinate ai mercati retail, pubblicitario, dell’intrattenimento, di eventi e del design d’interni.

Massivit 1500Al cuore della Massivit 1500 è la straordinaria tecnologia GDP brevettata da Massivit (Gel Dispensing Printing – stampa a erogazione di gel) che permette di produrre rapidamente oggetti leggeri e cavi alti fino a 1,45 mt che, una volta uniti, formano modelli o espositori di qualsiasi dimensione.

Commentando sul lancio, Avner Israeli, CEO di Massivit 3D, ha dichiarato: “La Massivit 1500 porta avanti l’incredibile successo ottenuto dal nostro prodotto di punta Massivit 1800, consolidando ulteriormente la nostra posizione di leader di soluzioni innovative per la comunicazione visiva di futura generazione.”

Personalizzazione di massima economicità

Oltre a integrarsi perfettamente in un ambiente industriale così come in una piccola realtà di stampa, le soluzioni Massivit 1800 e 1500 rispondono alla domanda sempre più diffusa di personalizzazione delle insegne e dei display tradizionali. Ciò include channel lettering originali e di grande impatto visivo oltre che a strutture di soft signage.

I metodi di produzione tradizionali richiedono spesso tempistiche molto lunghe per la realizzazione di applicazioni metalliche, dovute principalmente a una lavorazione manuale e, in caso di creazione di copie, i costi di manifattura possono salire alle stelle. Grazie alla massima libertà di progettazione geometrica offerta dalle soluzioni di Massivit 3D, le aziende di insegnistica hanno la possibilità di trasformare il channel lettering o il soft signage standard in strutture complesse in tempi molto più rapidi e con costi minori rispetto ai metodi tradizionali.

Avner Israeli conclude: “ISA Sign Expo si è dimostrata veramente proficua per noi e siamo estremamente entusiasti di ritornare con il lancio chiave della Massivit 1500. Ci aspettiamo una reazione molto positiva dal mercato, poiché la nostra rivoluzionaria tecnologia è ora accessibile ad un’utenza più ampia.

Massivit 1500 verrà presentata al pubblico a ISA Sign Expo (Orlando, 22-24 marzo – stand 629) e a FESPA (Berlino, 15-18 maggio – Sala 1.1, Stand A55).

Se ne parla anche su 3D PrintigCreative

NTG Digital a Print4All nel segno dell’innovazione

grafitalia 2018 converflex 2018 ipackima 2018

In occasione di Print4All, l’evento dell’anno per il printing, converting e labelling, nel contesto della manifestazione Innovation Alliance in programma a Fiera Milano-Rho dal 29 maggio al 1 giugno 2018, NTG Digital si presenta con una rinnovata e ampliata gamma di soluzioni per soddisfare le esigenze degli operatori in ambito grafico e nel settore etichette.

Grazie a partnership consolidate con Lüscher, Colordyne, Allen Datagraph Systems, CRON e Massivit 3D e ai più recenti accordi conclusi con Domino e Konica Minolta, l’azienda si presenterà da protagonista alla prossima edizione di Print4All. Allo stand Stand G14/G08 Pad. 20 l’azienda mostrerà un ampio portfolio di soluzioni per le tecnologie di stampa convenzionali e digitali.
In ambito di stampa industriale, si parte dal rivoluzionario sistema CtP a letto piano MultiDX! del produttore svizzero Lüscher Technologies, una soluzione tecnologica innovativa che consente la massima flessibilità. Grazie all’esclusiva tecnologia ibrida, il CtP MultiDX! è in grado di esporre qualsiasi forma di stampa ad ablazione digitale con strato LAMS, come ad esempio: lastre tipografiche, serigrafiche, waterless, tampografiche, telai serigrafici, in magnesio, lastre di acciaio a doppia emulsione, offset e di verniciatura, etc. Le risoluzioni native vanno da 1200 a 10160 dpi nei formati 800×600 cm e 1300×1100 cm.
Per quanto riguarda la stampa 3D di grande formato, dopo i successi delle recenti installazioni italiane del sistema Massivit 3D 1800, l’azienda presenterà la nuova versione entry level Massivit 1500 3D, che incorpora esattamente l’avanzata tecnologia della versione top, ma si differenzia per la dimensione in altezza – 150 cm anziché 180. Il sistema permette la costruzione di oggetti tridimensionali di grandi dimensioni, come allestimenti teatrali e fieristici, scenografie, e oggetti per esposizione, pubblicità o decorazione d’interni. Al cuore della soluzione vi è la tecnologia proprietaria del GDP (Gel Dispensing Printing) che consente la solidificazione istantanea e la stampa ad alta velocità.
Dedicate alla stampa di piccole tirature di etichette e finishing sono invece le stampanti a bobina Allen Datagraph e Colordyne. In particolare, i sistemi di stampa e finitura “all in one”, ideali per basse tirature e personalizzazioni, sono disponibili differenti configurazioni in base alla produttività e con tecnologia a toner LED ed Inkjet, da bobina a bobina con velocità di 7,5/9 metri al minuto. Ogni sistema di stampa è abbinabile ad una soluzione di finishing all in one, in grado di plastificare e fustellare le etichette, rimuovere lo sfrido e riavvolgere la bobina in un unico passaggio.
Attraverso sistemi multimediali, sarà possibile visionare le potenzialità delle stampanti digitali industriali per etichette Domino N610i e Konica Minolta Accuriolabel 190.
Il sistema a getto d’inchiostro ad alta velocità Domino N610i, con una produttività di 75 m/min, e configurazioni fino a 7 colori, incluso la stampa del bianco (doppia testa) a qualità serigrafica, offre una proposta alternativa per la produzione di medio/alte tirature di etichette.
Il sistema Accuriolabel 190 è la stampante a toner completamente digitale di Konica Minolta destinata al mercato delle etichette. Garantisce una costante uniformità del colore e qualità di stile offset da 1200×1200 dpi e non è necessario il pre-trattamento dei materiali per la stampa. La nuova macchina è dotata di serie di sistema di guida della bobina per una maggiore affidabilità. Gli utilizzatori apprezzeranno la facilità d’uso, la flessibilità, il ciclo di produzione rapido e la funzionalità per la stampa di dati variabili.
Di entrambi i sistemi sarà possibile toccare con mano le applicazioni attraverso campionature disponibili sullo stand e prendere appuntamento per dimostrazioni personalizzate.
Ultimo, ma non meno importante, i CtP della CRON, distribuiti in esclusiva in Italia da NTG Digital. In versione termica o UV, questi CtP consentono di soddisfare le richieste più esigente di qualità di stampa offset e flexo e fornire flessibilità e qualità per tutti i tipi di applicazioni.
Lo staff NTG è pronto ad accogliere gli operatori per mostrare loro le possibilità di questa ampia proposta di soluzioni tecnologiche.

NTG aspetta i visitatori di Print4All al Pad. 20 – stand G14/G08!

ECLIPSE CORP PREVEDE UN AUMENTO DI FATTURATO DI 1 MILIONE DI DOLLARI NEI PROSSIMI TRE ANNI, GRAZIE ALL’INSTALLAZIONE DELLA STAMPANTE 3D MASSIVIT 1800

Massivit3D Stampa 3D grande formato

Massivit 3D Printing Technologies, fornitore leader di soluzioni di stampa 3D in grande formato per applicazioni di comunicazione visiva, ha annunciato oggi che Eclipse Corp. l’azienda di design creativo con sede a Columbus (Ohio), ha installato una soluzione di stampa 3D Massivit 1800 per conquistare nuovi clienti e differenziare i servizi offerti da quelli di competitor più tradizionali.

Commentando sull’integrazione della stampa 3D in grande formato nelle operazioni aziendali, Jeff Burt, proprietario di Eclipse Corp. ha affermato: “L’investimento attuato per la Massivit 1800 3D trasformerà la nostra operatività, poiché potremo realizzare rapidamente allettanti progetti di grandi dimensioni che hanno il potere di attirare maggiormente l’attenzione sul messaggio pubblicitario, proprio come richiesto da clienti nuovi ed esistenti. In realtà, grazie all’inserimento di questa nuova iniziativa al nostro business, siamo certi che Massivit 1800 svolgerà un ruolo fondamentale nel favorire un aumento di fatturato di almeno 1 milione di $, nell’arco dei prossimi tre anni”.

Oltre a dedicarsi a progetti di settori esistenti, quali la vendita al dettaglio, il design d’interni, mostre ed eventi, la società si propone di sfruttare la soluzione di stampa 3D Massivit 1800 per applicazioni di termoformatura per le brevi tirature. Tra esse figurano meravigliosi rivestimenti auto in 3D, grafica appariscente sugli autobus, insegne retail coinvolgenti nonché spettacolari design e sfondi di set cinematografici.

Eclipse Massivitivit

Jeff Burt, proprietario di Eclipse Corp. prevede che l’installazione della soluzione di stampa 3D Massivit 1800 svolgerà un ruolo chiave nel conseguimento di un fatturato di $1 milione nei prossimi tre anni.

 

La stessa Eclipse Corp. si affermerà, inoltre, come servizio di stampa 3D in grande formato. Burt ha spiegato: “Essendo una delle poche aziende in grado di stampare vistose applicazioni 3D in grande formato, vogliamo far sì che i nostri clienti possano sfruttare al massimo l’intero potenziale della tecnologia, a prescindere dai loro requisiti. Con l’abilità di trasformare praticamente qualsiasi concetto in una realtà su larga scala, prevediamo che questo nuovo servizio fungerà da trampolino di lancio per nuovi mercati.”

Judith Vandsburger, Direttrice Vendite Nord America di Massivit 3D, ha concluso: “Eclipse Corp. è un vero e proprio esempio di come aziende di stampa tradizionali interessate a lasciarsi alle spalle le scelte sicure per adottare tecnologie pionieristiche possano iniettare nuovi livelli di creatività che generano interesse e accelerano l’azione tra l’utenza dei loro clienti.”

Se ne parla anche su 3D Printing Creative

C!Print: come Massivit 3D susciterà l’interesse dei visitatori nella stampa 3D

Massivit3D Stampa 3D grande formato

Massivit 3D Printing Technologies annuncia la sua presenza a C! Print (Lione, Francia, 6-8 febbraio, Stand 2N4). L’azienda dimostrerà come i fornitori di stampa di grande formato e di insegne possono incrementare il business ed espandere il loro mercato con la tecnologia di stampa 3D.

È la prima presentazione pubblica in Francia per l’azienda israeliana, la cui soluzione di stampa 3D, Massivit 1800 offre l’opportunità di produrre in pochissimo tempo segnaletica e display stampati in 3D.

Integrando la tecnologia di stampa 3D tra i loro servizi offerti, le aziende potrebbero creare una serie di modelli 3D e display per campagne di marketing di alto livello. Tra questi, display POS / POP al dettaglio, grafica per eventi e fiere, oltre ad altri progetti legati al mondo dell’intrattenimento e dello spettacolo. E’ questo un buon modo per aggiungere valore alla propria offerta di servizi aumentando i ricavi e differenziandosi dalla concorrenza.

 

stampa 3d statue

Attraverso le numerose ed incredibili applicazioni esposte sullo stand di Massivit, i visitatori avranno l’opportunità di scoprire come si possono trasformare le tradizionali comunicazioni visive attraverso un migliore coinvolgimento dei clienti.

Giovedì 8 febbraio alle 15.00 nella sala conferenze della fiera si terrà una tavola rotonda con il direttore vendite di Massivit 3D per il Sud Europa e il Benelux, Gaspare Bugli.

Isabelle Marelly, direttore marketing di Massivit 3D, parlando dei prossimi piani dell’azienda dice: “C! Print è una grande piattaforma per far conoscere una tecnologia che i fornitori di stampa di grande formato vedono come un autentico apriporta per migliorare le opportunità di guadagno.”

Se ne parla anche su www.3dadept.com

Sismaitalia realizza due sculture con la stampante Masssivit 3D 1800 per l’artista Tomoko Nagao: una grande novità nel campo dell’arte contemporanea

Massivit3D Stampa 3D grande formato